Lo scrubbing delle e-mail vi aiuta a mantenere efficiente la vostra mailing list. Supponiamo che sia piena di indirizzi o abbonati scaduti che non sono più interessati a voi o a ciò che avete da offrire. In questo caso, sono parte di un problema più grande - la tua recapitabilità delle email.

Perché cancellare gli indirizzi e-mail?

È tutta una questione di metriche e di come influenzano i vostri risultati.
Gli ISP tengono d'occhio le modalità di ricezione delle vostre campagne e-mail. Utilizzano questi dati per determinare se sei una fonte di informazioni utili/buone/non desiderata per i loro utenti.

Se si invia un'e-mail e questa viene cancellata senza essere letta o inviata direttamente nella cartella spam, il vostro ISP lo sa. Se troppi dei tuoi destinatari fanno lo stesso, allora l'ISP decide che non sei una fonte preziosa di informazioni e ti manda nella cartella spam, o peggio ancora, blocca il tuo dominio.

La cancellazione della tua lista di email risulterà:

  • Meno reclami per spam
  • Meglio aprire e cliccare sulle tariffe
  • Una più efficiente allocazione del budget
  • Miglioramento delle prestazioni, delle metriche e del ROI

Cose di cui prendersi cura prima di una buona pulizia

Ci sono una manciata di cose che ogni buon marketer deve sapere prima di prendere decisioni affrettate. La precisione dei dati è tutto. Toglie le congetture dalle nostre decisioni.

La verifica di alcune semplici aree potrebbe contenere le risposte a perché le vostre e-mail non si aprono, evitando di cancellare quelli che potrebbero essere indirizzi attivi e degni di nota.

  • Puoi capire perché le e-mail sono Rimbalzare?
  • State raccogliendo gli indirizzi utilizzando metodi opt-in o un'autenticazione alternativa a due fattori?
  • Comunicate con i vostri abbonati per scoprire perché potrebbero aver perso interesse?

Come cancellare le tue liste di email?

  1. Segmenta la tua lista di email
  2. Pulire il segmento
  3. Tentativo di riattivare il segmento appena pulito
  4. Cancellare gli indirizzi sbagliati dalla vostra lista
  5. Controlla le risposte automatiche alle tue campagne

Ogni app per la consegna delle email avrà i suoi modi di organizzarsi, e come chiama i suoi elementi, ma alla fine sono tutti lì per fare lo stesso lavoro, e lavorano in modi molto simili.

Se è possibileNon localizzate le aree di cui parliamo, cercate tra i file di aiuto del vostro software, e si presenteranno solo con un nome diverso o con un'azione leggermente diversa.

Passo 1 - Segmenta la tua lista

La prima cosa da fare è mettere da parte tutti gli indirizzi dei sospetti per determinare se valga la pena tenerli o meno.
Lo si fa spostando gli abbonati che non si impegnano più in una lista propria. Lo si fa utilizzando 'segmenti’.

Trova il 'creare un segmentoNella gestione della vostra lista ci sarà un'opzione per gli iscritti inattivi o freddi. Hanno entrambi lo stesso significato. Infatti, il vostro software potrebbe chiamarlo di nuovo qualcosa di diverso (ma è improbabile). Gli iscritti inattivi (o freddi) sono gli iscritti della vostra lista che non hanno aperto nessuna delle vostre email per 90 giorni.

Se un abbonato non ha aperto nessuna delle vostre e-mail per 90 giorni, è improbabile che lo faccia nei 90 successivi. Si presume che la maggior parte delle aziende invii almeno una e-mail ogni settimana; si tratta di circa una dozzina di e-mail nell'arco di 3 mesi. Questo delinea un'abitudine che è più che probabile che sia già bloccata. Perché dovrebbero farlo? Beh, è più facile che disdire l'abbonamento.

Se il vostro software non include un'opzione freddo/inattivo, allora scegliete i vostri parametri.
Il tuo segmento potrebbe includere tutti gli indirizzi che non hanno aperto nessuna delle tue precedenti 5 o 10 campagne email. È lo stesso tipo di segmento, solo un diverso set di criteri di ricerca.

Eseguite la ricerca di tutti i vostri abbonati inattivi o freddi e segmentateli.
Scaricateli in un nuovo foglio di calcolo contenente gli indirizzi e passate alla fase 2.

Fase 2 - Pulire il segmento degli indirizzi inattivi

Se sei un superuomo dagli occhi d'aquila con tutto il tempo del mondo - o hai una lista davvero piccola - allora potresti farlo manualmente.

Quello che cercate sono indirizzi e-mail scritti male e falsificati, ma questa è solo metà della battaglia.
Questo è il punto in cui non si può battere l'uso di un software di cancellazione delle e-mail per fare il lavoro duro per voi.

Il buttafuori è pronto ad aiutare.

I nostri servizi di cancellazione delle email non solo rintracciano indirizzi scritti male e falsificati, ma controllano anche tutti i tipi di rimbalzi, duplicati, indirizzi scaduti, domini inesistenti e altro ancora. È molto più accurato di quanto si potrebbe sempre essere, e cento volte più veloce.

Cancella una lista di email gratis.

Proprio così. Buttafuori ti dà 1000 crediti assolutamente gratuiti per farti diventare operativo. È anche una grande opportunità per noi di mostrarvi quanto sia vantaggioso il nostro strumento di verifica, e quanto si aggiungerà al vostro ROI e ottimizzerà il vostro budget.

Eseguire la vostra lista attraverso il nostro software vi lascerà con una nuova lista di email che vengono consegnate, ma che purtroppo vengono ignorate. Quindi, cosa ne farete?

Potresti disiscriverlo e averlo fatto. Oppure, potreste dare loro un'ultima possibilità di impegnarsi. Passiamo alla fase 3.

LEGGI TUTTO
7 motivi per cui non dovreste mai e poi mai comprare una lista di email!

Cancella la tua lista di email con Bouncer

Fase 3 - È possibile reinserire i propri abbonati inattivi?

Considerate il motivo per cui i vostri abbonati non leggono le vostre e-mail.

  • Hanno perso interesse?
  • Trovare qualcuno di più economico?
  • Non hanno più bisogno di quello che avete da offrire?
  • MORIRANNO?

Qualunque sia il motivo (a parte l'ultimo, ovviamente...), c'è la possibilità che con le informazioni o l'offerta giusta, si possano riconquistare.
Quindi, chiedete loro cosa vogliono.

Se non rispondono, è finita. La storia d'amore è finita, ed è ora di cancellarli definitivamente.

Se rispondono, potete usare queste informazioni per farli tornare all'amo? Forse, spremere qualche vendita in più da loro? O, come minimo, ottenere qualche clic in più per aumentare la vostra metrica?

Ecco cosa potrebbe offrire la tua e-mail di ri-impegno:

  • Uno sconto sul loro prossimo acquisto
  • Un omaggio con il loro prossimo ordine
  • Accesso ai servizi premium

In alternativa, perché non chiedere loro se vogliono uscire? Se non sono più interessati, allora non ti servono a niente. Loro mai essere un buon cliente, almeno, non in un futuro prossimo. Quindi, guida le tue e-mail con i seguenti messaggi (o simili) e chiedi se vogliono disdire l'iscrizione.

  • Ci manchi!
  • Dove sei andato?
  • È stato qualcosa che abbiamo detto?

Ok, si perdono alcuni numeri dalla lista, ma le metriche salgono, così come la qualità della lista. È una vittoria netta.

Fase 4 - E' tempo di dirsi addio per sempre

Beh, forse non per sempre. Sì, devono uscire dalla tua lista - non fanno altro che danneggiare la tua lista - ma salva quegli indirizzi in un altro foglio di calcolo nel caso in cui tu possa usarli da qualche altra parte.

Se avete bisogno di indirizzare gli annunci su altre piattaforme, ad esempio Facebook o Google Ads, questo elenco vi dà un chiaro punto di partenza quando state lanciando un nuovo prodotto o servizio, o entrando in un nuovo mercato.

Altrimenti, tornate al vostro segmento degli iscritti inattivi, cancellate tutti gli utenti in esso contenuti e caricate di nuovo le e-mail salvate nella vostra lista.
Lavoro fatto. Concedetevi un caffè.

Fase 5 - Controllo delle e-mail di risposta automatica

Questa è la parte finale dello scrub.

A seconda di quanto è grande la vostra lista, potrebbe volerci un po' di tempo, ma gli indirizzi che trovate e a cui rimediate, sono tutti piccoli passi per il bene superiore. Solo voi potete giudicare il valore di una lista veramente cancellata in base al vostro tempo.

Per molti, questo potrebbe non valere la pena, ma prendersi qualche minuto qua e là potrebbe aggiungere un ulteriore livello di lucentezza alla vostra nuova brillante metrica.

Se una risposta alla tua campagna sembra un robot che l'ha inviata, e non un essere umano, dovresti usare questa informazione come parte del processo.

Le e-mail automatizzate scoprono una serie di verità.

  • L'indirizzo non è più valido
  • Il dipendente non lavora più qui
  • Il destinatario ha cambiato reparto
  • Sono fuori ufficio

Qualunque cosa dicano, sarete in grado di determinare se l'indirizzo è valido per le vostre esigenze. Se sono fuori ufficio, sono stati davvero assenti per 90 giorni? E se sì, vale la pena tenerli? Se si sono trasferiti, hanno cambiato lavoro, sono stati licenziati o sono scomparsi nel nulla, è ora che se ne vadano.

Questo è tutto! Siete tutti puliti e pronti per i vostri nuovi risultati aerodinamici

Con un elenco semplificato, i vostri tassi di impegno miglioreranno in modo significativo, proprio come ne avete bisogno. Non necessariamente perché avete più aperture e clic, ma perché avete molti meno abbonati poveri e inutili che trascinano verso il basso le vostre metriche di qualità.

Gli ISP lavorano sulle percentuali, ricordate, non solo sul numero di click. Se invii un migliaio di email e cinquanta persone le aprono, le tue tariffe saranno molto più alte di quelle di cinquanta persone che hanno aperto lo stesso messaggio, ma senza inviarlo ai due o trecento indirizzi che non l'avrebbero mai aperto.

Meglio per le vostre metriche e meglio per il vostro budget. È una vittoria per tutti, e tutto ciò che serve è un buon scrub.

Lascia che Bouncer cancelli la tua lista di email!